Pirolisi lenta umida e catalitica

La pirolisi lenta, umida e catalitica è  un processo reattivo innovativo per il trattamento di materiali di scarto a matrice organica con la contemporanea produzione di energia elettrica e termica.

Il processo, realizzato nell’impianto pilota della Maim Engineering (Cagliari, Italia) prevede che la reazione di cracking della matrice organica evolva principalmente nella reazione C + H2O → CO + H2. Le reazioni di cracking della biomassa avvengono con aggiunta di catalizzatori che favoriscono la produzione di syngas con importante tenore di idrogeno e monossido di carbonio.

 

Perché questo nuovo processo?
Rispetto alla pirolisi classica questo processo presenta una serie di vantaggi. Innanzitutto è possibile il trattamento di grandi quantità di materiale organico, con un modesto impatto ambientale dettato in particolar modo dal fatto che la pirolisi è per sua natura un processo che avviene in assenza di aria e come tale non permette l’ossidazione completa di composti e quindi non  porta alla produzione di inquinanti quali ossidi di zolfo e d’azoto.
Particolarità poi della pirolisi, ed in particolare di quella lenta ed umida, è la versatilità del processo che si presta ad essere applicato ad impianti di diversa taglia (da qualche decina di kW fino all’ordine di diversi MW )  per la cui alimentazione si possono sfruttare  variegate tipologie di biomassa. Analizzando poi nello specifico questo particolare processo di pirolisi, si registra la produzione di un gas pirolitico (syngas) ricco di idrogeno e propano, pertanto con elevato potere calorifico. Gli inorganici in ingresso, uscendo tal quali dal processo, sono recuperati e valorizzati senza dispersioni od inquinamento. Il processo lento, cioè quello con tempo di residenza nel reattore prolungato a decine di secondi, a differenza di quello flash prevede la totale assenza di combustibili liquidi, in questo caso non desiderati. Il biochar (frazione solida prodotta) viene utilizzato come pregiato ammendante agricolo acquisendo anche un valore di mercato mentre per quanto concerne le emissioni, queste sono inferiori (-20%) rispetto a quelle di un termovalorizzatore di pari potenzia.

 

Click me
Pirolisi lenta umida e catalitica

Sistemi di Accumulo

Promotori e Sponsor