Idrogeno da Alghe Verdi

La produzione di idrogeno da alghe avviene quando l’ambiente è privato dell’ossigeno necessario per il processo di fotosintesi. La produzione d’idrogeno s’innesca a ritmi crescenti per poi decrescere e infine arrestarsi con un processo naturale. 

Uno degli esperimenti più interessanti è stato svolto all’Università degli Studi di Perugia, nel Dipartimento di Medicina Sperimentale e Scienze Biochimiche. Sono stati preparati campioni di Chlamydomonas reinhardtii (un’alga verde molto diffusa che cresce negli acquitrini di acqua dolce) successivamente innestati in un terreno desolforizzato ed esposti a differenti tipi di irradiazione luminosa diretta. Il campione irradiato da una singola lampada allo xeno da 6.800 K ha restituito i risultati più soddisfacenti (v. curva C del grafico) riportando una produzione di idrogeno crescente fino all’undicesimo giorno di esperimento.

 

La quantità di idrogeno prodotta risente però della grandezza del campione: per produrre idrogeno nella misura tale da poter generare energia elettrica pari a 1 MWh è necessario un quantitativo di alghe superiore alla tonnellata. Un accettabile livello di produzione di energia richiederebbe oggi l’utilizzo di spazi di coltura molto grandi e, considerando i costi di processo, resta ancora economicamente non conveniente. Ma la ricerca per individuare le migliori condizioni di sfruttamento di questo processo naturale prosegue.

 

Scarica la scheda tecnologia

 

 

 

 

 

 

Click me
Idrogeno da Alghe Verdi

Sistemi di Accumulo

Promotori e Sponsor