Ivanpah - CSP plant

Nel deserto del Mojave, a poche decine di chilometri da Las Vegas, negli Stati Uniti, è da poco diventato operativo l’impianto solare di Ivanpah, la più grande centrale termica a concentrazione solare del mondo.

È una centrale di produzione elettrica da 377 MW composta da 173.500 eliostati (specchi solari in grado di seguire il percorso del sole durante tutta la giornata) estesa per 14 chilometri quadrati di superficie che ha iniziato a distribuire energia elettrica nel febbraio 2014. Si tratta di un impianto di proprietà della Nrg, Brightsource energy e Google (Stati Uniti), realizzato con il patrocinio del ministero dell’energia degli Stati Uniti.
Come tutti gli impianti  di tali dimensioni di qualsiasi tipo questi siano, l’opinione pubblica è stata divisa tra il comitato dei si e  quello dei no…

 

Perché si?
Sono molteplici gli aspetti che hanno spinto il governo verso questa direzione: l’impianto è infatti pioniere di almeno altri 15 per cui sono già stati individuati i siti. Innanzitutto va sottolineato come, a regime, l’impianto, sfruttando la sola energia solare, fornirà energia a 140.000 famiglie americane permettendo contemporaneamente di evitare l’emissione in atmosfera di 13,5 milioni di tonnellate di CO2 all’anno grazie alla riduzione di alimentazione negli impianti fossili a gas e carbone. Dal punto di vista ambientale  l’impatto è ridotto con il 90% di acqua risparmiata mediante il raffreddamento previsto a secco, rispetto al termodinamico classico
Il progetto ha ricevuto prestiti e garanzie per 1,6 miliardi di dollari (su un totale di 2,2 miliardi) direttamente dal dipartimento dell’Energia degli Stati Uniti. L’entità di questo ha pertanto influito in maniera ingente sul mercato del lavoro statunitense, recentemente fortemente colpito come il resto del globo dalla crisi economica. Sono state infatti impiegate  2.100 persone.

 

Perché no?
Numerosi sono stati anche i motivi di opposizione al progetto. Le maggiori preoccupazioni hanno riguardato sia gli effetti sull’avifauna dovuti alle elevatissime temperature (fino a 500 °C) che si vengono a creare nello spazio sopra i pannelli, sia le imponenti dimensioni, tutti elementi che fanno sì che questo tipo di impianti sia realizzato solo in certe aree.

 

 

 

 

 

 

Click me
Ivanpah - CSP plant

Sistemi di Accumulo

Promotori e Sponsor